Caricamento...
Caricamento...

Certificati

Il servizio di rilascio di certificazioni on line consente al cittadino residente, o iscritto all’AIRE, di richiedere e stampare alcuni certificati di anagrafe, per sé e per i componenti della propria famiglia anagrafica, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza doversi recare presso gli uffici comunali.

Cos'è

Il servizio di rilascio di certificazioni on line consente al cittadino di richiedere e stampare alcuni certificati di anagrafe, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza doversi recare presso gli uffici comunali.

I certificati vengono generati ed emessi direttamente da Anpr (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente) con relativo contrassegno elettronico (qrcode sul certificato) che consente di consultare l’originale essendo questo firmato digitalmente e conservato sui server ANPR dandole così valore legale in ottemperanza alla normativa (CAD + regole tecniche + circolare sul contrassegno elettronico).

Si ricorda che dal 1 gennaio 2012 Il certificato NON è valido se presentato agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi. In questo caso basta l'autocertificazione.

Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive.

A chi si rivolge

Per utilizzare il servizio bisogna autenticarsi con le credenziali SPID così da poter richiedere, in piena autonomia, i certificati anagrafici propri o quelli dei componenti del proprio nucleo familiare, scegliendoli dalla lista proposta.

Il servizio e' disponibile anche per avvocati e notai e consente di ottenere in tempo reale le informazioni anagrafiche necessarie alle loro funzioni e al completamento delle pratiche legate alla professione forense. 

Ufficio responsabile

Costi

COSTI E IMPOSTA DI BOLLO – INFORMAZIONE IMPORTANTE

Cittadini
I certificati scaricati dai cittadini per se stessi o per i componenti del proprio nucleo familiare sono esenti dal bollo qualunque sia il loro uso, fino al 31 dicembre 2022 (ai sensi dell'art. 62, comma 3, del CAD).

Professionisti
Di norma il certificato prevede il pagamento dell’imposta di bollo, a meno che sussista un motivo di esenzione previsto dalla normativa, che va indicato nel certificato stesso. L’imposta di bollo si assolve con l’applicazione della corrispondente marca bollo di € 16 (acquistabile nelle tabaccherie) sul certificato stesso.

La marca da bollo dovrà essere di data anteriore o quanto meno dello stesso giorno della richiesta del certificato. Mai la data riportata sul bollo può essere di data posteriore.

Se il documento rilasciato senza la marca da bollo riporta una tipologia di esenzione e viene utilizzato per un uso diverso da quello indicato sul certificato, sia l’utilizzatore del certificato che chi lo riceve possono essere chiamati a rispondere tramite sanzioni erogate dall’Agenzia delle Entrate.

Vincoli

La certificazione che può essere richiesta è la seguente:

  • Anagrafico di nascita
  • Anagrafico di matrimonio
  • Anagrafico di unione civile
  • Cittadinanza
  • Contratto di convivenza
  • Esistenza in vita
  • Residenza
  • Residenza AIRE
  • Residenza alla data
  • Residenza in convivenza
  • Stato civile
  • Stato di famiglia e di stato civile
  • Stato di famiglia
  • Stato di famiglia AIRE
  • Stato di famiglia con rapporti di parentela
  • Stato libero

Istruzioni

Accesso al servizio